Il salto di qualità nella classe delle compatte: nuova Astra

Nuova Opel Astra: Riepilogo informazioni

07.10.2015


Print Print   |  Send Email  |  Word   Share Add This  
  • Inizia una nuova epoca: realizzata partendo da zero seguendo la nuova filosofia Opel
  • Efficienza allo stato puro: 200 chilogrammi in meno e motori modernissimi
  • Design atletico e intelligente: più compatta esternamente, abitacolo più confortevole
  • Eccezionale connettività: Opel OnStar e il nuovo IntelliLink
  • Per la prima volta nel segmento: i fari intelligenti IntelliLux LED®
  • Supporti utili: tecnologie di assistenza alla guida di livello premium
  • Wellness 2.0: sedili ergonomici certificati AGR con funzione massaggio e climatizzazione

Rüsselsheim/Bratislava.  Opel e le compatte: questa storia segnata da un grandissimo successo inizia con la Kadett nel 1936 e continua con nuova Astra, l’undicesima generazione. Finora dagli stabilimenti Opel sono uscite 24 milioni di Kadett e Astra. L’anteprima mondiale della stella di Opel al Salone Internazionale dell’Automobile di Francoforte (dal 17 al 27 settembre) ha segnato l’inizio di un nuovo capitolo nella storia di questa bestseller e rappresenta allo stesso tempo anche l’inizio di una nuova epoca nella storia della Casa tedesca: nuova Astra è il primo modello sviluppato secondo le nuove priorità definite da Karl-Thomas Neumann, CEO di Opel Group, e gli obiettivi della strategia DRIVE!2022. Nuova Astra si basa su un’architettura leggera e completamente nuova, monta esclusivamente motori di ultima generazione e vanta una connettività all’avanguardia grazie all’integrazione del telefono e al rivoluzionario sistema di connettività e assistenza personale Opel OnStar. Nuova Astra proseguirà inoltre la tradizione di Opel di portare nel segmento delle compatte funzioni mutuate da categorie superiori.

Il nuovo modello incarna alla perfezione la filosofia stilistica Opel grazie al suo design scolpito e alle linee fluide. Ha un aspetto più dinamico e snello che in passato. In breve: nuova Astra unisce efficienza ed eleganza e ridefinisce il segmento delle compatte con le sue innovazioni, nelle versioni berlina 5 porte e Sports Tourer, anch’essa presentata in anteprima al Salone di Francoforte e che sarà commercializzata nei prossimi mesi.

“Nuova Astra si inserisce nel solco della tradizione Opel tesa a mettere innovazioni tipiche di segmenti superiori a disposizione del grande pubblico a prezzi abbordabili. Segna allo stesso tempo l’inizio di una nuova epoca per Opel e rappresenta un enorme salto di qualità. I nostri ingegneri l’hanno letteralmente sviluppata partendo da zero, sempre tenendo a mente i tre obiettivi principali: efficienza, connettività e dinamismo,” ha dichiarato Karl-Thomas Neumann, CEO di Opel Group. “Nuova Astra pesa 200 chilogrammi in meno rispetto al modello precedente e lo si vede subito dal suo design atletico. Le dimensioni sono inferiori, mentre spaziosità e comfort sono cresciute notevolmente. Sotto il cofano si trovano solo motori di ultima generazione. Numerose tecnologie e sistemi di assistenza mutuati da segmenti superiori migliorano il comfort e la sicurezza di chi viaggia su Astra, e tra essi spiccano il sistema di connettività e assistenza personale Opel OnStar, un sistema di integrazione del telefono all’avanguardia e i rivoluzionari fari adattivi IntelliLux LED® .“

Solo motorizzazioni efficienti, reattive e silenziose di nuova generazione

Sotto il cofano di ogni nuova Astra romba un esemplare della nuovissima gamma di propulsori della Casa, proposti a livelli di potenza da 70 kW/95 CV a 147 kW/200 CV. Le varianti diesel e benzina, con cilindrata da 1.0 a 1.6 litri, condividono tre caratteristiche: uniscono la massima efficienza a una risposta eccellente e a una sorprendente fluidità e silenziosità; c’è un motivo se i turbo diesel Opel di ultima generazione sono stati soprannominati “whisper diesel”.

Nuova Astra con il motore benzina 1.4 litri in alluminio da 74 kW/100 CV sarà disponibile all’interessante prezzo d’ingresso di 17.600 Euro (tutti i prezzi seguenti sono chiavi in mano in Italia, IPT esclusa). In abbinamento al cambio robotizzato Easytronic 3.0, nuova Astra registra emissioni di CO2 pari a soli 96 grammi per chilometro e consuma solo 4,2 litri di benzina per 100 chilometri nel ciclo misto, un dato che la pone al primo posto del segmento delle compatte per economia ed ecologia. Su Astra debutta il nuovissimo Turbo 1.4 ECOTEC a iniezione diretta, un propulsore 4 cilindri da 110 kW/150 CV, e con una coppia massima di 245 Nm. Questa unità appartiene alla stessa famiglia del più piccolo ma comunque potente tre cilindri, e rende più leggera la vettura grazie alla struttura interamente in alluminio. A seconda della potenza, i consumi scendono fino a soli 4,9 litri per 100 chilometri (equivalenti a emissioni di CO2 di 114 g/km).

Il Turbo 1.6 ECOTEC a iniezione diretta da 147 kW/200 CV genera una coppia impressionante di ben 300 Nm (con overboost) e sarà il motore più potente disponibile su Astra, che passa da 80 a 120 km/h in quinta marcia in soli 7,5 secondi e tocca una velocità massima di 235 km/h (dati preliminari).

Gli amanti del diesel potranno ordinare nuova Astra a partire da 22.800 Euro. Il 1.6 CDTI viene proposto a tre livelli di potenza, da 70 kW/95 CV a 100 kW/136 CV, con una coppia massima di 320 Nm. In abbinamento con il cambio manuale a 6 rapporti di serie, le emissioni di CO2 risultano sempre inferiori a 100 grammi per chilometro. Il risultato migliore della gamma nuova Astra viene raggiunto dall’unità da 81 kW/110 CV, con consumi di soli 3,4 litri ed emissioni di CO2 di 90 grammi.

Nuova Astra sarà disponibile con tre tipi di trasmissioni: cambio manuale a cinque e sei rapporti, cambio robotizzato Easytronic 3.0 e cambio automatico a sei velocità a basso attrito. Quest’ultimo è disponibile in abbinamento con il 1.6 CDTI da 100 kW/136 CV.

(per ulteriori informazioni si veda il Capitolo 4: motori).

Più leggera, più agile e più sobria: la nuova architettura

La lungimirante Monza Concept, presentata al Salone di Francoforte del 2013, è il modello a cui si è ispirata l’undicesima generazione di compatte a marchio Opel. La vettura mostrava in anteprima quali sarebbero state le tendenze dei futuri modelli Opel e ogni suo elemento e tratto stilistico era sinonimo di efficienza. Nuova Astra segue con rigore questa filosofia: a seconda del modello e dell’allestimento, la vettura pesa infatti fino a 200 kg (e in ogni caso almeno 120 kg) in meno del modello che l’ha preceduta. L’architettura, completamente rinnovata, gioca un ruolo preponderante nella riduzione del peso. Ogni componente è stato accuratamente studiato e realizzato in modo da garantire un design compatto utilizzando materiali ultraleggeri. La scocca nuda è stata alleggerita di 77 chilogrammi (oltre il 20%). Inoltre, alcune misure adottate per la realizzazione del telaio hanno contribuito a un’ulteriore riduzione di peso di 50 kg, grazie per esempio all’impiego di acciai leggeri ultraresistenti, all’uso di telai ausiliari compatti e alle riduzioni di peso realizzate sugli assi anteriore e posteriore.

Gli ingegneri hanno inoltre deciso di non rivestire completamente il sottoscocca, cercando invece di ottimizzare l’aerodinamica dei componenti del telaio e del sistema di trazione. Altre misure per diminuire dimensioni e massa totale sono la riduzione degli sbalzi anteriore e posteriore e uno scarico più leggero del 25%.

Il risultato di questo programma di rémise en forme è un incremento di agilità e comfort. In breve: nuova Astra è più divertente da guidare che mai.

(si veda il Capitolo 3: Efficienza)

Design intelligente: più compatta eppure più spaziosa

Il design di nuova Astra è sinonimo di efficienza. L’evoluzione della filosofia stilistica Opel ‘L’arte scultorea incontra la precisione tedesca’ permette a nuova Astra di apparire più leggera e atletica. Anche in questo caso l’ispirazione proviene direttamente dalla futuristica Monza Concept. Il puro concetto di efficienza trova espressione nell’interpretazione snella e atletica delle tipiche forme scolpite Opel. La spaziosità di Monza Concept si ritrova anche in nuova Astra, i cui passeggeri hanno a disposizione un abitacolo più alto e più spazio per le gambe, sebbene la vettura sia più piccola del modello uscente. Lunga complessivamente 4,37 metri, perde quasi 50 millimetri rispetto all’attuale Astra, mentre la larghezza scende di 5 millimetri a 1,81 metri (senza specchietti retrovisori esterni). L’altezza è stata ridotta di 2,5 centimetri a 1,48 metri. Il passo si accorcia di 2 centimetri, ma l’abitacolo è più spazioso. Con i nuovi sedili, i passeggeri della seconda fila adesso hanno ben 35 millimetri di spazio in più per le gambe, migliorando così il comfort e la percezione di spaziosità. Il guidatore ha ben 22 millimetri di altezza in più.

La carrozzeria più slanciata e filante ha ovviamente un effetto positivo sull’aerodinamica e l’efficienza e nuova Astra può vantare un coefficiente di resistenza aerodinamica medio inferiore a 0.30. La versione più aerodinamica registra un valore di 0.285, ben 0.040 punti in meno della precedente versione più aerodinamica e un valore eccezionale per una berlina 5 porte.

“Volevamo che il design di nuova Astra rappresentasse l’evoluzione della nostra filosofia stilistica: l’arte scultorea incontra la precisione tedesca. I legami con la Monza Concept sono forti: la carrozzeria è atletica, filante e scolpita e indica dinamismo e leggerezza. La vettura è più piccola fuori ma più spaziosa dentro, e questo dimostra come ci siamo concentrati sul raggiungimento della massima efficienza. Tutti i tratti stilistici, come il modo in cui la griglia prosegue nei gruppi ottici, il montante C diviso e dinamico e le superfici tese e allungate nella parte inferiore della carrozzeria servono a rendere nuova Astra più bassa, più lunga e più larga. Il design comunica i messaggi principali di nuova Astra: più snella, più leggera, più efficiente e più dinamica” ha dichiarato Mark Adams, Vice President del Design Opel.

I designer Opel volevano che la parte anteriore di nuova Astra apparisse più larga, più dinamica e più bassa possibile. Il logo Opel al centro della barra cromata sulla griglia anteriore e la caratteristica ‘lama’ che sale verso la sezione posteriore dell’auto rendono nuova Astra immediatamente identificabile come un membro della famiglia Opel. I proiettori anteriori, slanciati, dinamici e sportivi, si fondono nella griglia del radiatore creando una forte coesione a livello grafico. Il tratto stilistico più significativo e innovativo è costituito dal rivoluzionario montante C diviso, che crea l’impressione di un tetto sospeso e allunga e abbassa visivamente la vettura. Il portellone posteriore è fortemente scolpito e unisce graficamente i gruppi ottici posteriori, rendendo la vettura più filante, più larga e più bassa, enfatizzando ancora una volta il concetto di efficienza, il vero cuore di nuova Astra.

L’abitacolo di nuova Astra sottolinea ulteriormente la filosofia stilistica Opel ‘L’arte scultorea incontra la precisione tedesca’. Forme finemente scolpite sono associate a materiali di qualità e a una disposizione chiara e funzionale: tasti e interruttori sono stati ridotti al minimo, a vantaggio dell’efficienza e della facilità d’uso, caratteristiche tipiche di Astra. L’elemento centrale dell’abitacolo di nuova Astra è il premiato sistema di infotainment IntelliLink. La posizione del sistema è stata valutata con la massima attenzione per visualizzare perfettamente lo schermo e accedere con facilità alle varie funzioni.

“L’abitacolo è un mix di forme scolpite e dinamiche, materiali premium e la massima attenzione alla qualità esecutiva e all’artigianalità delle lavorazioni. Le finiture occupano tutta la larghezza della plancia e sono definite dalla tipica lama cromata per evidenziare visivamente l’ampiezza, la spaziosità e l’efficienza dell’abitacolo,” ha aggiunto Mark Adams.

La migliore connettività e il moderno infotainment: Opel OnStar e IntelliLink

Tutti i nuovi modelli Opel si ispirano allo stesso principio che vede Opel introdurre tecnologie e innovazioni tipiche di segmenti superiori in vetture di categoria minore, rendendo quindi più accessibili le innovazioni tecnologiche. Un esempio è la connettività. Nuova Astra è la prima nuova Opel disponibile con Opel OnStar fin dal lancio. Il servizio di connettività e assistenza personale è un vero e proprio angelo custode, disponibile 365 giorni all’anno premendo un semplice tasto. In caso di attivazione di un airbag, parte automaticamente una segnalazione al servizio Opel OnStar che, se necessario, provvede a inviare immediatamente una squadra di soccorso. OnStar trasforma inoltre nuova Astra in un hotspot Wi-Fi mobile 4G LTE, a cui si possono collegare contemporaneamente sette dispositivi.

Su nuova Opel Astra debuttano inoltre due versioni del nuovo sistema di infotainment IntelliLink. IntelliLink porterà per la prima volta il mondo degli smartphone a bordo della vettura mediante Apple CarPlay e Android Auto. Ogni sistema integra le funzionalità più utilizzate dai proprietari di smartphone.

(si veda il Capitolo 8: connettività)

Per la prima volta su una compatta: i fari IntelliLux LED®

I fari intelligenti IntelliLux LED® rappresentano un’altra novità assoluta di nuova Astra e sono importanti anche dal punto di vista della sicurezza. Questi rivoluzionari fari a matrice di LED di prossima generazione consentono infatti di guidare al di fuori delle aree urbane con gli abbaglianti sempre accesi senza accecare gli altri utenti della strada e saranno disponibili per la prima volta nella classe delle compatte su Astra. Il nuovo sistema è composto da 16 segmenti a LED (8 su ogni lato del veicolo) e adegua automaticamente e costantemente la lunghezza e la distribuzione del fascio luminoso alla particolare situazione del traffico. Quando la telecamera riconosce le fonti di luce dai veicoli che provengono dalla direzione opposta o che precedono la vettura, il sistema spegne i singoli segmenti LED, escludendo semplicemente l’area intorno a quei veicoli. Il resto della strada e le zone circostanti restano illuminate dalla luce degli abbaglianti. Grazie a un livello di precisione così elevato e alla capacità di adattarsi in modo immediato, i fari a matrice di LED portano la tecnologia di illuminazione a un nuovo livello.

(si veda il Capitolo 6: IntelliLux LED®)

Oltre a Opel OnStar e ai fari IntelliLux LED®, due funzioni presenti esclusivamente su Astra nel segmento delle compatte, la vettura è dotata di una serie di ulteriori sistemi di sicurezza, comfort e assistenza alla guida, molti dei quali sono presenti solo in segmenti superiori e spiccano tra le compatte. La nuova telecamera anteriore Opel Eye che debutta su nuova Astra permette di migliorare significativamente diverse funzioni: il riconoscimento cartelli stradali Traffic Sign Assist adesso associa le immagini provenienti dalla telecamera con le informazioni del navigatore per offrire informazioni ancora più precise. L’allerta in caso di superamento involontario dei limiti di carreggiata Lane Departure Warning è ora dotato del sistema di mantenimento della corsia di marcia Lane Keep Assist che interviene automaticamente sullo sterzo se si abbandona involontariamente la propria corsia. Anche le funzioni relative al mantenimento della distanza di sicurezza sono state potenziate. L’allerta incidente Forward Collision Alert rileva un potenziale pericolo d’urto e attiva una proiezione LED sul parabrezza, oltre all’allarme sonoro e all’icona pop-up. Se la reazione non è sufficiente, il sistema è ora in grado di incrementare la frenata (Integrated Brake Assist) o di frenare automaticamente la vettura (Autonomous Emergency Braking), evitando o diminuendo la gravità di incidenti a velocità relativamente basse (tra 8 e 80 km/h; a velocità inferiori a 40 km/h il sistema è in grado di frenare completamente la vettura). Un altro sistema di allerta che aumenta la sicurezza utilizzando icone a LED e un segnale sonoro è l’allerta angolo cieco laterale Side Blind Spot Alert che sfrutta i sensori a ultrasuoni per riconoscere la presenza di eventuali oggetti nascosti a chi guida, in una zona di 3 metri intorno alla vettura.

Il Cruise Control con limitatore di velocità aumenta il comfort e permette di mantenere sempre la velocità entro il limite impostato. L’assistente al parcheggio Advanced Park Assist parcheggia automaticamente la vettura premendo un tasto, mentre la Telecamera posteriore si attiva all’inserimento della retromarcia.

Ottimi anche i sedili testati e certificati dall’associazione indipendente di esperti posturali AGR. E’ ormai una tradizione per Opel offrire sedili eccellenti ed ergonomici, che ora si arricchiscono di nuove funzioni di comfort. Nuova Opel Astra proporrà sedili regolabili in 18 direzioni per il conducente, con funzione massaggio, memory, climatizzazione e regolazione in larghezza delle imbottiture laterali, una combinazione unica nel segmento delle compatte. Anche i passeggeri sui sedili posteriori possono viaggiare più comodamente: oltre ad avere più spazio per le gambe, sono infatti disponibili a richiesta anche i sedili posteriori esterni riscaldati.

(si veda il Capitolo 7: Sistemi di assistenza alla guida e funzioni di comfort)

Nuova Opel Astra non è solo più leggera, più aerodinamica, più agile e più efficiente che mai, è anche più sicura, più comoda e più moderna. E’ la strada di Opel verso il futuro.

New Opel Astra

Nuova Opel Astra:

Contatti